Ok Usiamo i cookie per personalizzare i contenuti, rivolgere le inserzioni al pubblico giusto e misurarle e per fornire un'esperienza più sicura. Cliccando o navigando sul sito, acconsenti alla raccolta da parte nostra di informazioni su Facebook e fuori da Facebook tramite i cookie. Scopri di più anche sulle opzioni di scelta disponibili: Normativa sui cookie.
Clicca sul pulsante amazon pay per pagare con il tuo account amazon, è sicuro e veloce, dovrai selezionare solo i metodi di spedizione e pagamento già registrati sul tuo account amazon

TikTok, ai genitori più controllo da remoto e messaggi solo tra over 16

TikTok, ai genitori più controllo da remoto e messaggi solo tra over 16

Il tema della privacy e sicurezza è sempre molto caldo, soprattutto quando si parla di applicazioni largamente utilizzate da bambini e adolescenti. Dopo essere stata multata con una multa di 5,7 milioni per violazione dei diritti sulla privacy dei minori, TikTok ha rilasciato una funzione che offre ai genitori un controllo maggiore sugli account dei propri figli.

Si chiama Family Pairing e permette ai genitori di collegarsi da remoto ai profili dei loro figli e disabilitare la ricezione di messaggi, impostare limiti di tempo di utilizzo e abilitare la modalità definita “contenuto limitato” per nascondere i contenuti che possono essere inappropriati. Insomma, è una funzione che potenzia ancor di più la Family Safety Mode annunciata qualche mese fa.

La grande differenza è che Family Pairing non richiede l’accesso fisico al dispositivo che – al contrario – può essere gestito da remoto. Per l’accoppiamento, i figli devono accettare il collegamento dei loro genitori che – a loro volta – dovranno scansionare il codice QR nella sezione benessere digitale dell’account che intendono controllare. I ragazzi hanno comunque la possibilità di disabilitare la funzione, ma in tal caso il genitore riceverà una notifica e potrà richiedere il collegamento sempre a distanza.

TikTok sta introducendo, infine, un’altra novità indirizzata proprio agli utenti più giovani. A partire dal 30 aprile, lo scambio di messaggi potrà avvenire solo tra ragazzi con un’età maggiore di 16 anni. Tutto ciò nell’ottica di evitare e contrastare qualsiasi uso improprio dello strumento.

Leave a Reply

* Name:
* E-mail: (Not Published)
   Website: (Site url withhttp://)
* Comment:
Type Code